Il grande mondo della Plastica


10 Ottobre 2011
Stampaggio plastica, progettazione e realizzazione stampi, saldatura a ultrasuoni, assemblaggi

Il presente e i programmi futuri di Plastibenaco, la società del Gruppo Camozzi che costituisce una realtà storica operante nel settore dello stampaggio.

Plastibenaco srl è una realtà bresciana che da oltre quarant’anni si occupa dello stampaggio ad iniezione di materiale plastico per conto terzi, producendo articoli tecnici e/o estetici per un ampia serie di settori di impiego, dal bianco all’edilizia, dal medicale all’armiero, dal tessile all’illuminotecnico, al idrotermosanitario all’agricolo e, poiché non vi è settore che non impieghi materiali plastici, per la realizzazione dei propri prodotti ogni settore è potenzialmente interessante per Plastibenaco.

La storia

L’azienda nasce nel 1977 ad opera di tre soci fondatori, Alide Barba, Renato Maccarinelli e Maurizio Merlo. I soci, esperti nel mondo dello stampaggio ad iniezione, hanno ceduto nel corso degli anni le loro quote ed oggi l’azienda è interamente di proprietà del Gruppo Camozzi. Plastibenaco costituisce uno dei pilastri della divisione Camozzi Manufacturing, che raggruppa le 7 realtà del Gruppo Camozzi che operano “per conto terzi” offrendo la possibilità di avere un unico interlocutore (come general contractors) in grado di offrire una serie di lavorazioni: dallo stampaggio dell’ottone (Campress), alla fusione dell’allumino (Camcasting) e della ghisa (Marzoli Foundry), dalle lavorazioni di carpenteria (Newton Officine Meccaniche), alla meccanica pesante (Innse Milano) e di precisione (Romano Abele),sino allo stampaggio della plastica con Plastibenaco.

La struttura produttiva

Oltre 40 dipendenti lavorano presso lo stabilimento di Castrezzone di Muscoline (BS) che si sviluppa su un area coperta di circa 5200 m2 (è passato dai circa 800 metri quadri di area coperta occupati nel ’77 agli attuali 5200) ed è attrezzato con un parco di 30 macchine costantemente rinnovate. Negli anni sono state inserite operativamente ed in affiancamento alla realtà produttiva, il reparto serigrafia e tampografia, il reparto meccanica e le aree della macinatura e del montaggio/assemblaggio.

Gli indirizzi

Da slogan come “possiamo realizzarvi qualunque oggetto in plastica” a “diteci cosa vi serve che vi troviamo una soluzione” si può capire che Plastibenaco ha da sempre giudicato un valore aggiunto il fatto di poter  affiancare il cliente dove fosse richiesto o necessario, a partire dalla scelta delle materie prime, ai suggerimenti nella fase di progettazione e/o di realizzazione degli stampi e nelle scelte tecnologiche inerenti la produzione e le relative fasi di lavorazione, assemblaggio, finitura e spedizione dei particolari stampati. L’azienda ha da sempre un proprio ufficio tecnico che segue, in costante affiancamento alla produzione, le problematiche e le necessità del cliente. Nel tempo l’azienda si è dotata di un sistema di gestione qualità costantemente implementato, conforme agli standard internazionali, attualmente ISO 9001:2008, per garantire ai clienti un alto livello di qualità ed il costante rispetto delle specifiche dimensionali ed estetiche richieste.

Nel 2005 lo stabilimento è stato ampliato (raddoppiando l’area operativa coperta) e con l’occasione sono stati rivisti ed aggiornati gli impianti e si è provveduto al costante aggiornamento delle tecnologie in utilizzo senza tralasciare tematiche importanti come lo sviluppo sostenibile e in particolare l’attenzione all’ambiente e al risparmio energetico (non da ultimo la realizzazione dell’impianto fotovoltaico da 310kW nominali realizzato sulla copertura nel 2010),uno dei valori principali contenuti nel codice etico adottato da tutte le aziende del Gruppo Camozzi, focalizzato inoltre su aspetti riguardanti la sicurezza sul lavoro e, non ultima, la formazione del personale, ecc.

Le 25 presse, alcune a controllo totalmente elettrico, altre tradizionali, con una forza di chiusura da 25 a 800 tonnellate, permettono la realizzazione di produzioni in automatico, semiautomatico e manuale di particolari con un peso da 1 fino a 1.800 grammi (nel 2010 abbiamo prodotto circa 50.000.000 di pezzi in materiale plastico suddivisi su un migliaio di articoli diversi).

La struttura produttiva

La struttura produttiva è costituita da:

- area produzione composta da 25 presse, alcune a controllo totalmente elettrico, altre tradizionali, con una forza di chiusura da 25 a 800 tonnellate,corredate da centraline di raffreddamento o riscaldamento stampi, mulini di macinatura a bordo macchina,eventuali manipolatori o robot, silos e forni di essicazione o deumidificatori per la preparazione allo stampaggio delle materie prime.

In questo reparto viene realizzata la produzione tramite stampaggio ad iniezione dei particolari richiesti dai clienti. Tale area è corredata da impianti di condizionamento delle acque atti a mantenere le temperature operative di macchine e stampi entro tolleranze operative ben definite e che di riflesso permettono di ottenere e mantenere la ripetitività e le tolleranze del prodotto finito. Tutte le presse sono supportate da impianto di aspirazione fumi. La procedura dello stampaggio ad iniezione prevede in sintesi che del materiale plastico non meglio identificato venga riscaldato al punto di fusione da apposite resistenze elettriche avvolte attorno ad un cilindro venga iniettato a pressione all’interno di uno stampo, generalmente di acciaio, realizzato appositamente che racchiude una o più forme studiate in modo da ottenere i particolari necessari con tolleranze molto strette. Dopo aver lasciato raffreddare tale materiale condizionando o meno lo stampo con acqua o olio, onde ottenere le tolleranze richieste, lo stampo viene aperto ed il particolare ottenuto, solitamente,può essere controllato, pesato,imballato e spedito essendo già finito.

Le varianti sono molte ma uno dei punti di forza che caratterizzano lo stampaggio delle materie plastiche è che un’accurata progettazione dello stampo,un’attenta scelta del materiale e una gestione ottimale del processo produttivo permettono di ottenere particolari finiti che non devono necessariamente essere sottoposti ad ulteriori trattamenti e/o lavorazioni, garantendo inoltre tolleranze che anche nel mondo della plastica stanno raggiungendo il centesimo di millimetro.

Le nuove applicazioni

Guardando al futuro la ricerca porterà a breve all’applicazione di nanotecnologie allo stampaggio, ai materiali ed ai trattamenti, un percorso nuovo e promettente, tutto da esplorare.

- area meccanica, composta da due frese a controllo elettronico, un elettroerosione a tuffo, una rettifica tangenziale e un tornio visualizzato, trapani vari oltre agli accessori e alle attrezzature complementari necessarie. In questo reparto vengono realizzati gli stampi per conto dei clienti e si effettuano le manutenzioni ordinaria e straordinaria degli stampi e le eventuali modifiche necessarie nelle varie fasi di vita dei prodotti. Le lavorazioni più impegnative sia a livello dimensionale che tecnico vengono gestite, seguite e controllate presso fornitori-partner locali accuratamente selezionati.

- area serigrafia e tampografia, composta da n. 4 macchine di tampografia, 1 di serigrafia oltre a telai ed accessori necessari alla realizzazione dei segni grafici sui particolari plastici prodotti per il cliente;

- area stampi, il magazzino dove vengono riposti gli stampi manutenzionati al ritorno dalla produzione;

- i magazzini materie prime e imballi, dove vengono custodite le materie prime, gli inserti e quant’altro necessario per realizzare i prodotti commissionatici.

L’organizzazione

La struttura organizzativa interna è costituita da un organico di quaranta persone che gestiscono oltre alla produzione gli aspetti commerciali, la pianificazione e la qualità, supportati da funzioni centralizzate di Gruppo come gli acquisti, la gestione risorse umane e l’IT. Tutti i processi sono gestiti attraverso il gestionale SAP utilizzato in tutte le aziende del Gruppo. Lo stretto rapporto tra le varie funzioni aziendali con la realtà produttiva conferiscono all’azienda una notevole velocità nella risposta alle richieste, una ampia flessibilità nella pianificazione interna e nella realizzazione dei progetti, un alto livello di produttività e un attenzione particolare all’innovazione ed alle tecniche scelte per la produzione. Plastibenaco rappresenta più che un semplice fornitore, un vero e proprio partner in grado di collaborare con il cliente per raggiungere insieme obiettivi sempre più ambiziosi

Dalla direzione editoriale di : La Subfornitura , n.7 , mese di ottobre 2011 – Interprogettied Editore